quinta-feira, 18 de julho de 2013

La Dolce Vita


La Dolce Vita. Ou como A Vida Portuguesa fala ao coração de uma italiana: "Lisboa está cheia de lojas de lembranças com azulejos improváveis, galos magnéticos para o frigorífico e sardinhas em caixas com ilustrações do eléctrico 28. E depois há A Vida Portuguesa, com uma selecção de produtos extraordinários, todos rigorosamente "made in Portugal". Estamos na Rua Anchieta 11, a dois passos da popular Rua garrett e da paragem de metro Baixa/Chiado. E entrar nesta loja de tecto alto e janelas antigas é uma verdadeira viagem no tempo.

Cada objecto conta uma história, revelando a verdadeira identidade do povo português, a sua sociedade e a sua alma. O grande poder da saudade - a sua intraduzivel nostalgia fica claro bisbilhotando entre os produtos vintage nas suas embalagens antigas. A Vida Portuguesa nasceu de um desejo de criar um inventário de marcas que sobreviveram à passagem do tempo, de mostrar a qualidade da produção portuguesa, sob uma luz surpreendente e distante dos clichés habituais. (...)

São lembranças perfeitas que não custam os olhos da cara e enchem a mala de presentes para todos."


"A Lisbona ci sono tanti negozi di souvenir dozzinali con azulejos improbabili, galletti magnetici da frigo e sardine in scatola con il tram 28 stampato sopra. E poi c’è A Vida Portuguesa, con la sua selezione di prodotti straordinari, tutti rigorosamente made in Portugal. Siamo in Rua Anchieta 11, a due passi dalla popolare Rua Garrett e dalla fermata metro Baixa / Chiado. Entrare in questo negozio dal soffitto a volta e vetrinette antiche sarà come fare un vero e proprio viaggio nel tempo.

Ogni oggetto qui racconta una storia, rivelando la vera identità del popolo portoghese, la loro società, la loro anima. Il grande potere della saudade – la loro intraducibile nostalgia – si avverte chiaramente curiosando tra i prodotti vintage esposti nelle credenze e sulle botti. A Vida Portuguesa nasce dalla volontà di creare un inventario di marchi che sono sopravvissuti al passare del tempo, e più in generale per evidenziare la qualità della produzione portoghese e per mostrare il Portogallo in una luce sorprendente e completamente diversa dai soliti clichè.

Nel corso degli ultimi anni, lo staff di A Vida Portuguesa ha ricercato, da nord a sud del paese, tutti quei prodotti che sono stati tramandati di generazione in generazione. Troverete le stesse confezioni originali di cento anni fa, così caratteristiche e in un certo senso ingenue, dalla fecola di patate alla crema dopobarba. Sono un marchio dei ricordi dei portoghesi che rappresentano un modo di vita che ancora si può rintracciare nelle strade di Lisbona. Sono souvenir perfetti, che non vi faranno svuotare il portafoglio e vi invoglieranno a riempire la valigia di regali per tutti.


Cercate, per esempio, le creme Benamor della lisboneta Nally Factory: “l’adorabile prodotto di bellezza che dona alla pelle un incantevole freschezza” è stato registrato nel 1928 da un farmacista e ancora oggi la fabbrica produce molti cosmetici e profumi che sono diventati molto popolari in Portogallo (tra i clienti anche Salazar e la Regina Amélia) tra i quali l’Alantoíne Cream alla citronella. Nel reparto bellezza, imperdibile anche il dentifricio della Couto Factory di Porto e i saponi vintage di Confiança Soap and Perfume Factory di Braga.

Se volete portare un regalo al vostro collega, al vostro commercialista o al vostro capo, entrate nella seconda saletta davanti a voi dedicata alla cartoleria. Imperdibili i quaderni di scuola degli anni ’50 e la serie in edizione limitata di notebook colorati di Emílio da Silva Braga che nel 1918 fondò in Rua Nova do Almada a Lisbona una delle cartolerie più famose della città. Per i più curiosi, sono in vendita anche dei pacchetti sorpresa con dentro una selezione random di ricordi, cimeli e etichette direttamente dagli anni ’60 portoghesi.

Sulle pareti di A Vida Portuguesa si alzano in volo le rondini di Bordalo Pinheiro, altro simbolo dell’artigianato e della creatività di questa nazione. Adesso, abbassate lo sguardo alla vostra sinistra, e tornate bambini per un attimo. Macchinine, cavalli a dondolo, borsette per la merenda, trottole e strumenti musicali in miniatura vi racconteranno l’infanzia dei bambini a Lisbona sessant’anni fa.


Tra i giocattoli di un tempo più caratteristici, troverete la Rapa, ovvero un particolare dado, con una lettera su ogni lato. Ogni giocatore mette sul tavolo un fagiolo secco per iniziare il gioco e lancia il dado, che determinerà il destino dei giocatori. La lettera T significa che il giocatore deve riprendersi il suo fagiolo; la lettera P che deve metterne un altro sul tavolo. La D sta per “lascia” (“deixa” in portoghese) e tutto rimane uguale a prima sul tavolo. R significa “Rapa” (ripulisci!) e il giocatore deve prendere tutti i fagioli sul tavolo. Rapa è un gioco tradizionale portoghese che alcuni credono risalire ad una tradizione ebraica; i dadi venduti in questo negozio sono tutti fatit a mano nella regione di Barcelos.

Avventuriamoci adesso nella terza ed ultima saletta, dedicata a vino, cibo e utensili per la casa. Qui troverete il caffè Brasileira, il tè Gorreana, le farine Zelly, le conserve di pesce di tricana, il tonno Santa Catarina, i cioccolati di Arcadia… Se tutte queste marche non vi dicono niente, lasciatevi ispirare dalle loro meravigliose confezioni e accompagnate i vostri acquisti da una bottiglia della prima ginginha, inventata da un monaco di Sant’Antonio, Francisco Espinheira. Un giorno mise delle ciliegie in aguardente (un brandy locale molto alcolico), con aggiunta di zucchero, acqua e cannella – e voilà, creò uno dei liquori più famosi del Portogallo.

Se siete stati a Lisbona e vi siete persi questa perla, non disperate. Hanno anche uno shop online ed effettuano spedizioni in tutto il mondo. Non avete più scuse per non portare ai vostri amici il meglio di Lisbona in Italia."

Alice Avallone
NUOK Magazine

1 comentário:

Giorgio Pugnetti disse...

One question: will you be openn ext august ? I will be in Lisbon on Saturday 10th August and I would like to come to your shop!

Giorgio - Italy